Termine presentazione istanze MAD 31/08/2022

Rete Nazionale Scuole Snoezelen Ad un anno esatto dalla sua costituzione, avvenuta il 27 maggio 2021, la Rete di Scuole Snoezelen si incontra per celebrare la prima Giornata Nazionale. La rete è nata allo  scopo di  diffondere la   cultura della gentilezza, dell’accoglienza, dell’amorevolezza verso se stessi e verso gli altri; per alimentare relazioni autentiche e sviluppare l’intelligenza emotiva, le competenze relazionali e cognitive tra le nuove generazioni attraverso la stimolazione controllata dei sensi. Giusi Sestina

Il luogo che per antonomasia facilita, accoglie, contiene, permettendo di realizzare questi obiettivi educativi è quello che i nostri alunni chiamano “stanza magica”, l’ambiente multisensoriale che dal 2016 è al servizio degli alunni della Narbone e dell’intero Ambito Territoriale 8 - Calatino sud Simeto. Le scuole in rete il 12 maggio scorso, dopo aver condiviso virtualmente la mattinata con attività multisensoriali proposte agli alunni,  si sono incontrate in remoto al primo convegno nazionale.  Il prof. Francesco Pignataro, dirigente scolastico dell’IC Narbone, scuola capofila della rete, dopo i saluti istituzionali ha dato parola ai massimi esponenti del mondo dello Snoezelen: Ad Verheul, fondatore dell’approccio, terapista occupazionale olandese che negli anni ’70 ha ideato questa filosofia di accompagnamento presso il centro De Hartenberg  e Maurits Eijgendaal, presidente dell’ISNA, ente internazionale che monitora e raccoglie tutte le esperienze snoezelen del mondo. Il fondatore ha esposto, attraverso una carrellata di foto, il processo di evoluzione che ha portato lo snoezelen a divenire una realtà consolidata in ben 48 paesi del mondo e studiata in 28 università. Il dott. Eijgendaal ha sottolineato che questo approccio si realizza con una triangolazione pedagogica che vede coinvolti l’alunno, il docente e il contesto ambientale, ovvero la Stanza Snoezelen.  Distillando stimoli sensoriali  in modo rispettoso e attento ai bisogni dell’alunno, applicando una vera e propria “dieta” che nutre e soddisfa, l’alunno può affrontare in modo più organizzato le sfide che l’ambiente pone ogni giorno con le innumerevoli informazioni che giungono dall’”ambiente” interno ed esterno all’individuo.  Al convegno hanno testimoniato lo stato dell’arte dello snoezelen nella penisola arabica, nel medio oriente e nel Portogallo gli esperti Mansour Al –Shanifi, Joyce Abi Frem e Ana Frutuoso. Il convegno si è concluso con la proclamazione del logo vincitore, realizzato dagli alunni dell’IC “Teglia “ di Genova rappresentato dalla D.S. prof.ssa Elena Tramelli e con l’inno della Rete composto dal maestro Mario Costanzi. L’evento, svoltosi interamente in lingua inglese, è stato tradotto in modalità consecutive dalla prof.ssa Caterina Dieli supportata dalle docenti Lorena Interlandi e Daniela Monterosso. La complessa organizzazione dell’evento è stata curata dai docenti della Rete Nazionale Scuole Snoezelen. Giusi Sestina

 

I Giornata Naz Scuole Snoezelen   I Giornata Naz Scuole Snoezelen 1 
 I Giornata Naz Scuole Snoezelen 2  I Giornata Naz Scuole Snoezelen 3
torna all'inizio del contenuto

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.